Ottimismo tra i parrucchieri di Malaga che hanno aperto con agende piene per tutta la settimana. Continuate a leggere l’articolo dal titolo “Apertura dei parrucchieri a Malaga” per saperne di più.

I parrucchieri hanno aperto adottando delle precise misure di sicurezza come ad esempio l’eliminazione di oggetti comuni come macchine da caffè e riviste.

Dopo più di cinquanta giorni di chiusura, i parrucchieri hanno aperto ieri mattina (il 4 Maggio) su appuntamento e con molte misure di sicurezza. Ma soprattutto con grande ottimismo. Da quando è stato annunciato che queste attività avrebbero riaperto di nuovo lunedì, i telefoni dei parrucchieri non hanno smesso di squillare riempiendo le agende per le prossime due settimane.

È il caso, ad esempio, de la Barbería de Málaga, situato in via Martínez Campos a Soho, uno dei pionieri di questo rinnovato concetto in città. Cinque minuti prima dell’orario di apertura (dieci del mattino), i due clienti che avevano prenotato l’appuntamento stavano aspettando fuori dalla porta. All’interno, il suo proprietario, Daniel Monge, ha terminato gli ultimi preparativi e misure di sicurezza. Tuttavia, era chiaro che questo fine settimana si sarebbe incaricato di pulire il locale dopo quasi due mesi di chiusura. Per ora, la caffettiera e le riviste sono scomparse dai soliti “oggetti di scena” dei locali. 

APERTURA DEI PARRUCCHIERI A MALAGA

“Abbiamo tutti le agende piene questa settimana e la prossima”, spiega Monge, che ammette di non essere stato ancora in grado di sedersi per pianificare tutte le richieste per il mese di maggio. “È come un secondo lavoro, dovrà essere studiato bene perché abbiamo ricevuto molte chiamate”, dice. Naturalmente, per il momento solo due dei quattro dipendenti del barbiere sono tornati. “Non sapevamo quanta richiesta ci sarebbe stata, ma è chiaro che presto lavoreremo tutti”, aggiunge. Da precisare che in queste due settimane saranno aperti solo dalle 10 alle 18, ma quando torneranno al loro normale programma, avranno bisogno di tutti i lavoratori.

La bell’atmosfera de la Barbería non è cambiata, ma il modo di lavorare si. Tutti i parrucchieri della città che ha aperto ieri (che sono la maggioranza) hanno lavorato al massimo delle prestazioni, ma tenendo sempre presente che non possono utilizzare l’intero salone. Al momento, sia i clienti che i professionisti indossano mascherine, tranne quando il taglio di capelli (o la barba) non lo consente. Inoltre, tutti in parrucchieri utilizzano una plastica posizionata tra il cliente e la mantellina. Oltre a questo, vengono utilizzati guanti e mantenuta la distanza sociale tra le persone. “Qualsiasi misura di sicurezza è essenziale”, afferma Monge, “ma la verità è che volevamo davvero tornare al lavoro. Ed è chiaro che anche i clienti hanno sentito la necessità di tornare”.

Se volete conoscere le 4 fasi di de-escalation in Spagna CLICCATE QUI!

CONTACT FORM

9 + 4 =

Privacy Policy